Tomboli Meridionale e Settentrionale

La Riserva naturale biogenetica dei Tomboli di Cecina si estende per 15 km lungo la costa. Furono create nel 1839 per iniziativa di Leopoldo II di Lorena Granduca di Toscana, allo scopo di proteggere le colture agricole dalla salsedine e dai venti marini e per la produzione di pinoli.

La Riserva offre rifugio a varie specie di animali: conigli selvatici, volpi, donnole, istrici, caprioli e tassi. Tra gli uccelli trovano dimora le tortore, i picchi verdi, le upupe ed i colombacci, che sostano qui per lunghi periodi di tempo.

Esistono varie aree attrezzate con panchine e tavoli per pic-nic e attrezzi fitness. Lungo i percorsi, utlizzati spesso per andare in bicicletta, fare jogging o piacevoli passeggiate, sono stati installati defibrillatori pubblici (la mappa dei Dae)

STORIA E ITINERARI all'interno della riserva, a cura dell'Ufficio Territoriale Carabinieri per la Biodiversità di Cecina

Attraversando la pineta sono facilmente raggiungibili spiaggia e mare: la mappa degli accessi